Fondazione Fossoli

Applicazione Mobile
2020

Fondazione Fossoli

Applicazione Mobile
2020

Il Campo di Concentramento di Fossoli è un luogo simbolico nella memoria collettiva del territorio, una realtà silenziosa, con una storia stratificata, portatrice di valori fondamentali per la cittadinanza. L’esperienza multimediale realizzata per la Fondazione Fossoli ha posto i visitatori al centro della progettazione, immaginando come la tecnologia potesse essere un diffusore di un racconto storico e civile per un pubblico eterogeneo per sensibilità e anagrafica. La maggiore sfida del percorso progettuale è stata la trasposizione di una storia complessa e ricca in un linguaggio contemporaneo che ne potesse preservare l’integrità, rispettandone la memoria.


Il percorso svolto con la Fondazione ha individuato e progettato due tipi di esperienza: un’applicazione smartphone per i visitatori autonomi del campo che possa fungere da guida e strumento di informazione, ed un’applicazione iPad di cui dotare una serie di tablet a disposizione delle classi scolastiche durante le visite guidate.

Vista Campo Fossoli con baracche Nell’applicazione smartphone il cuore dell’esperienza è l’alternanza fra silenzio e ascolto. Il silenzio invita alla sintonia con l’ambiente, un luogo in cui la storia è una presenza più spirituale che architettonica. L’ascolto della narrazione e le immagini presenti avvicinano il visitatore alla realtà della storia attraverso i fatti e le testimonianze. La visita è composta da tappe, raccontate da una voce narrante, che descrivono il campo nei differenti periodi che lo hanno visto al centro di vicende storiche. Il percorso a tappe è accompagnato da un percorso emozionale, fatto di tracce sparse in maniera più casuale nel campo. Le tracce sono testimonianze e racconti audio di persone che hanno vissuto il campo, che l’utente può vedere sulla mappa e ascoltare, avvicinandosi ad esse. Se l’obiettivo delle tappe è quello di informare, quello delle tracce è invece di avvicinare il visitatore, creando un ponte fra passato e presente. La parte dedicata alla visita è integrata con ulteriori sezioni informative, che permettono all’utente di inquadrare maggiormente il contesto della realtà del campo.

L’applicazione tablet ha una funzione di supporto alle visite didattiche al campo, con l’obiettivo di integrare le informazioni fornite dalle guide. Nell’applicazione sono presenti gallerie fotografiche per le diverse tappe, ed una mappa con le tracce: al termine del racconto guidato, piccoli gruppi di studenti sono invitati ad esplorare il campo alla ricerca e all’ascolto delle testimonianze.

Homepage applicazione

Alcune sezioni dell'app

In occasione del Festivalfilosofia 2021, è stato implementato un percorso di tracce specifico a tema Libertà, dove a tracce storiche sono abbinate testimonianze contemporanee di rifugiati. Si crea così un ponte fra presente e passato, che accoglie gli stimoli che la storia suggerisce e propone ai visitatori una riflessione critica sul presente.

L'app smartphone è presente sugli store iOS e Android


Anno: 2020 - 2021
Sviluppo: Unity


Ente Promotore: Fondazione Fossoli
Comitato Scientifico: Marzia Luppi, Marika Losi, Alberto Cavaglion, Archivio Fondazione Fossoli - Centro Studi